Impianti a carico immediato o impianti a carico differito?   

La perdita di uno o piĹŻ denti da fastidio a ognuno di noi, sia giovane che anziano.
La sostituzione dei denti mancanti non rappresenta piĹŻ un problema perchĂ© gli impianti dentali sono la migliore soluzione per tali casi, e per di piĹŻ, i denti persi si possono sostituire anche subito.

Due tecniche ben distinte di chirurgia implantare sono l’implantologia a carico immediato (in una fase) e l’implantologia a carico differito (in due fase).

Ma come fare la scelta giusta? Di seguito proviamo a spiegare in che consiste ogni tecnica, qual e la differenza e quali sono i vantaggi e gli svantaggi di ognuna.

In che cosa consiste l’implantologia a carico immediato?imp22

 L’implantologia a carico immediato e una tecnica che prevede l’inserimento degli impianti in titanio e l’ancoraggio delle corone o protesi fisse in una sola fase.  Spesso si fa confusione credendo che la protesi che viene messa dopo l’inserimento degli impianti e quella definitiva, ma in realta si tratta della protesi provvisoria, e solo fra 3-6 mesi e possibile ancorare le corone o le protesi definitive.

Con l’implantologia a carico immediato si puo sostituire un solo dente o un’intera arcata inserendo gli impianti nelle zone edentule preesistenti, utilizzando la tecnica trans-mucosi, e negli alveoli subito dopo l’estrazione. 

Per questo tipo d’intervento si utilizzano impianti dentali in monoblocco, cioecomposti di un solo pezzo e gia provvisti del moncone.  Gli impianti a carico

immediato sono piĹŻ lunghi rispetto a quelli a carico differito. 

Beneficio del paziente scegliendo impianti a carico immediato;

 -Velocita di realizzazione.

- Si possono applicare subito dopo l’estrazione.

- Il paziente non ha dolori, gonfiori o emorragie.

-Non si applicano punti di sutura e si ristabilisce in pochissimo tempo la funzione masticatoria.

- Il piĹŻ grande vantaggio dell’implantologia a carico immediato, i pazienti lo vedono nella possibilita di avere immediatamente denti fissi.

Requisiti per l’impianto a carico immediato

- Una buona qualita e quantita ossea della mascella superiore e inferiore; nel caso in cui il paziente si trova in trattamento di crescita ossea, o se e stato fatto un grande rialzo del seno mascellare, non si puo procedere all’intervento prima di aver finito la terapia;

- Si esclude la possibilita di realizzazione dell’intervento per i pazienti in terapia oncologica per patologia ossea

. - E necessario avere un buon sopporto gengivale.

– In caso di bruxismo (digrignamento dei denti) o di malocclusione, l’intervento non deve essere eseguito;

Se il paziente non presenta le condizioni necessarie per la realizzazione della tecnica a carico immediato, allora si puo ricorrere all’implantologia a carico differito.

In che consiste l’implantologia a carico differito?

L’impianto a carico differito e una tecnica che si esegue in due fasi. Nel primo stadio si apre un lembo gengivale e s’inserisce l’impianto in titanio su cui viene messo un tappo. Poi si richiude la gengiva con punti di sutura e nella seconda si monta gia il pilastro su cui viene ancorata la corona. Il periodo tra le fasi, chiamato ancora periodo d’osteo-integrazione, e di 3-4 mesi per la mandibola e di 5-6 mesi per la mascella superiore.

In conclusione, si puo sempre fare l’impianto a carico differito ma non sempre quello a carico immediato. imp2

 

Italian
French
logo-studio-jeshile

All rights reserved 2014. Studio Dentale Vrioni

left_background_film
a_Rectangle